Patto

Territorio, Università e Impresa si incontrano

La joint venture tra Zanardo,
Iuav e Territorio

Non è frequente che Università e Mondo dell’impresa trovino terreni concreti di lavoro comune. Da questo punto di vista, quello che si è messo in moto all’ex Pagnossin di Treviso è un processo-modello che nasce dall’iniziativa visionaria di un imprenditore, Damaso Zanardo, e dalla sua intuizione che il mondo universitario potesse essere il necessario complemento alla messa in pratica della sua idea.
A tutti gli effetti, si tratta di un vero e proprio progetto di rigenerazione al quale i giovani ricercatori Iuav, lavorando a stretto contatto con Zanardo, stanno dando sostanza progettuale. L’idea è dar vita ad un centro basato sull’incontro tra attività diverse quali ristorazione di qualità, arte, architettura, accoglienza, bioagricoltura. Sulla base di questa idea, il team che si è messo al lavoro, composto da architetti, designer, curatori, pianificatori, sperimenta nella pratica, e anticipa, le azioni di scambio e collaborazione tra Università e Impresa.

Conferenza Stampa

Il 9 maggio 2017 viene indetta una conferenza stampa all’interno del complesso Ex Pagnossin, in cui viene comunicata la collaborazione tra Zanardo Group e Università Iuav di Venezia e la nascita del progetto OpenDream. Alla conferenza partecipano anche il sindaco di Treviso, Giovanni Manildo, e i presidenti locali di Unindustria e Camera di Commercio, Maria Cristina Piovesana e Mario Pozza. La presenza dei rappresentanti delle istituzioni locali e dei settori dell’industria e del commercio locale confermano lo stretto sodalizio tra impresa privata, enti pubblici e territorio, che unisce la responsabilità sociale per lo sviluppo locale alla creazione di nuove opportunità imprenditoriali e occupazionali.

Copyright © 2013 Zanardo SpA P.IVA 03321210274. All rights